sabato 19 aprile 2014

Per domani, auguro a tutte le mie lettrici
























di trovare nell'uovo la più bella ed inaspettata delle sorprese.



venerdì 18 aprile 2014

Un caffè di buonora, ovvero attimi di serenità


Alzarsi presto, prepararsi la moka, uscire sul terrazzo dove l'albero del ciliegio sta iniziando a regalare la sua ombra. Il clima è fresco come è giusto che sia in primavera, mi metto un maglione pesante e non desisto. Bevo il mio caffè caldo con grande piacere, mentre gli ultimi petali della fioritura cadono tutt'attorno al primo sussurro di vento.




























































Nel cestino ho un piccolo lavoro all'uncinetto che non vedo l'ora di portare a termine per verificarne il risultato.

















































Due biscottini senza pensare al peso che sale, attimi di serenità.

Questo è l' appuntamento del venerdì con la mia amica Lauranajma, andate a vedere gli "Attimi di serenità 11" che ha pubblicato oggi, dolci, toccanti e rasserenanti.


giovedì 17 aprile 2014

Se non avete ancora decorato le uova


...eccovi la rivista "Donnarita" che vi può dare qualche spunto. Oggi è il primo giorno delle vacanze pasquali per i bimbi e farli lavorare guarnendo le uova per Pasqua è un valido modo per tenerli impegnati.



Buon lavoro e buon divertimento.



martedì 15 aprile 2014

Un po' scompigliata, la mia ghirlanda di aprile


Ultimamente il tempo mi sfugge, mi alzo presto con tantissime idee e cose da fare,  ma in un attimo è sera e mi rendo conto che avrei potuto fare di più. Non so voi, a me le cose non riescono mai bene se non sono calma, senza il pensiero di altre incombenze o faccende da portare a termine.  Devo togliermi dalla testa la fissazione di dover sempre finire tutto in fretta, voglio imparare a addormentarmi senza sensi di colpa se ho tralasciato qualche faccenda. Questa ghirlanda mi è riuscita così... un po' arruffata e riguardandola anche incompleta, perchè non ero completamente tranquilla.






































































































 Al momento di fotografarla anche il vento si è messo contro di me e quest'ultima immagine è l'unica che sono riuscita a fare all'esterno della casa. Ma si sa, non tutte le ciambelle riescono con il buco, oggi è andata così.

venerdì 11 aprile 2014

Impagabile


...aspettare le piccole all'uscita da scuola e portarle al biotopo a vedere gli uccelli acquatici. Inoltrarsi in silenzio e in punta di piedi sulla passerella e scoprire poco dopo la folaga che sta covando tranquilla godendosi il sole che tramonta. Alle piccole sono brillati gli occhi dalla gioia.

Proseguire lungo il percorso cautamente, per non disturbare la pacifica vita di questi animali godendosi l'aria tiepida della sera.










































 In questo punto del biotopo le piccole non stavano più nella pelle nello scoprire questa femmina di germano con 12 piccoli al seguito.























Al laghetto dei pescatori la fermata è d'obbligo per la merenda, felicemente consumata ridendo spensierate sedute sull'erba.
































































Attimi di serenità che voglio condividere con le mie lettrici e in particolare con Lauranajma nel suo post del venerdì.


mercoledì 9 aprile 2014

Uova pasticciate


Ne avevo tre, di galline nostrane ruspanti e felici, ed erano bianche. In questo periodo che si avvicina alla Pasqua a chiunque viene voglia di provare a decorarle e naturalmente anche a me.























Un gran lavoro per forarle senza romperle e svuotarle per avere queste belle superfici immacolate tutte da colorare. I pennarelli, guidati dalla mia mano scorrono con qualche difficoltà, macchiando il guscio ripetutamente.























Non ho nemmeno idea di come decorarle, vado avanti così come i bambini che iniziano con un gran sole, il prato e poi... un albero, una casa e va sempre bene.























Un'ape, una nuvoletta e la luna, a questo punto capisco di aver pasticciato, di essere stata frettolosa e imprecisa e lascio perdere.






















Ho altre uova bianche per provare a rifarle migliorando,  ma non sono delle galline che razzolano contente nei prati dei dintorni, sono del supermercato e portano indelebile il timbro con la data di scadenza.




lunedì 7 aprile 2014

L'escursione della domenica


Ieri a valle faceva caldo, allora perchè non portarsi un po' più in quota e camminare su prati e sentieri dove la primavera sta iniziando adesso?


La fatica della breve salita per portarci là dove la neve si era sciolta da poco è stata subito ripagata dallo spettacolo della fioritura dei prunus addossati ai muri dei fienili abbandonati.























Una antica lampada a carburo appesa ad una finestra e il segno della religiosità sulla porta di una vecchia abitazione.

























Il risveglio dei pascoli sterminati con migliaia di crocus bianchi.


























Faggi  fatti abbracciare tra di loro dalla mano dell'uomo. Un tempo qui c'era un roccolo, ossia una struttura  composta da fitti alberi  per la cattura degli uccelli che passavano a stormi per emigrare. Su questi rami venivano posizionate ben nascoste delle gabbie con uccelli da richiamo, tenuti all'oscuro fino all'autunno in modo che nel vedere la luce cinguettassero come a primavera  attraendo i poveri uccellini di passaggio. L'uccellatore facilitato nella cattura faceva il resto. Ora non è più consentito cacciare così e il roccolo sta crollando abbandonato.























Ai margini delle lingue di neve, sbucava qualche timida e solitaria soldanella a colorare i prati punteggiati di bianco.























Non ci siamo fatti mancare niente, in poche ore abbiamo avuto il sole, la pioggia, una bella grandinata di fitti chicchi di ghiaccio piccoli piccoli e persino un arcobaleno, mentre a valle il caldo continuava ad infastidire.